Nuove agevolazioni per i Dottorandi – ADI Salerno in prima linea!

Comunicato stampa del 13 dicembre 2018

La Regione Campania vara nuove agevolazioni per i Dottorandi e i minori a carico della Giustizia minorile

Per la prima volta in assoluto, anche queste categorie protagoniste di una iniziativa ad hoc

Grande novità, quest’anno, sul fronte delle agevolazioni tariffarie volute dalla Regione Campania nel settore del trasporto pubblico.

Per la prima volta, infatti, dal 14 dicembre prossimo, anche ai Dottorandi saranno estese le agevolazioni già previste per gli studenti campani.

Per chi si è già laureato ma risulta iscritto, per l’anno accademico in corso, ai dottorati presso le Università della Regione Campania,la possibilità di richiedere un abbonamento annuale agevolato: gratuito, se il suo reddito ISEE non supera i 12.500 euro; a tariffa ridottase, invece, il reddito ISEE è compreso tra i 12.500 e i 35.000 euro.

Il limite di età per presentare la richiesta è fissato a 35 anni, ben più alto, quindi, di quello previsto per gli studenti dei corsi di laurea ordinari e che è fissato a 26.

Una chiara manifestazione della volontà, da parte della Regione Campania, di aiutare anche tutti quei giovani che, pur avendo terminato il percorso di studi ordinario, non sono ancora entrati nel mondo del lavoro.

Nella stessa ottica, l’iniziativa di estendere le agevolazioni per gli studenti anche ai giovani assegnati al Centro per la Giustizia Minorile per la Campania che svolgono attività formative o progettuali presso strutture esterne.

I beneficiari dell’agevolazione saranno individuati dalle Direzioni degli Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni (USSM) tra gli utenti a carico della Giustizia Minorile.

Saranno loro a presentare al Consorzio UnicoCampania l’elenco dei ragazzi ai quali verrà fornito l’abbonamento gratuito, abbonamento che – come già avviene per gli studenti campani che hanno beneficiato della campagna abbonamenti gratuiti varata, per il terzo anno consecutivo, dalla Regione Campania – avrà validità fino al 31 luglio 2019.