Integrazione Procedura DIS-COLL

🗣Finalmente siamo riusciti a risolvere la problematica che, nei giorni scorsi si era venuta a creare rispetto alle domande per la DIS-COLL ‘parcheggiate’, in quanto gli uffici INPS della nostra provincia richiedevano come modulo integrativo l’Unilav o in assenza di esso una copia del contratto della borsa di dottorato.

🔎Grazie alla disponibilità da parte dei funzionari delle sedi INPS e dell’ufficio Post-Laurea dell’ateneo salernitano, siamo riusciti a trovare una mediazione. Il dottorando che richiede la DIS-COLL deve presentare una dichiarazione prodotta dall’Università in cui si attesta esplicitamente la data di decorrenza giuridica ed economica della propria borsa di studio (Es. “decorrenza della borsa di studio giuridica ed economica dal 01/11/2016 fino al 31/10/2019”) oltre che all’importo lordo annuo percepito. Oltre a questa va allegata la ricevuta protocollata dell’iscrizione all’ufficio per l’impiego. Questi due documenti possono essere presentati a mano, recandosi all’ufficio INPS presso cui si è fatta richiesta, oppure online accedendo alla piattaforma My INPS, cliccare sul menu a sinistra la voce ‘consultazione domanda’ e successivamente su ‘comunicazione domanda’ -> invio comunicazione, si aprirà un template per ‘inserire allegati’.

📝Ci stiamo, inoltre, attivando per richiedere un interpello dal nazionale alla sede centrale inps di roma, al fine di armonizzare il processo per tutte le sedi italiane senza incorrere in procedure e gestioni differenti.

Per qualsiasi altra informazione inerente alla richiesta DIS-COLL, trovate la guida pratica dell’ADI al link: https://dottorato.it/content/discoll-dottorato-assegnista…

#unisa #inps #salerno #adisalerno #adi #phdrights